LA CISCO ACADEMY DI NAPOLI OSPITA LA TREVISO CREATIVITY WEEK

Martedì 9 aprile quarta tappa del Roadshow di  presentazione della Treviso Creativity Week 2019 alla Cisco Networking Academy di Napoli. Pezzato: “La nostra mission è coinvolgere la realtà di Napoli, ricca di innovatori e startupper e spingere i giovani a mettersi in gioco e favorire l’avvio di processi di innovazione, stimolando lo sviluppo di nuovi modelli di business

 

La Treviso Creativity Week è la settimana della creatività, incontri e workshop che si svolge a Treviso dal 20 al 27 ottobre, ideata da Gianpaolo Pezzato e Innovation Future School per creare una rete attiva che coinvolga  studenti delle scuole secondarie superiori e universitari, imprese, professionisti e startupper al fine di poter concretizzare le idee più innovative d’Italia. Questa è la seconda edizione della TCW, ma per farsi un’idea chiara della sua portata è necessario dare delle cifre: l’anno scorso hanno partecipato 1.500 persone, coinvolto 60 relatori, si sono realizzati 13 eventi tra la Marca Trevigiana e il Veneziano, si sono candidate 60 startup al “Premio Creativity Startup” e 50 donne al “Premio Donna dell’anno”, oltre ai migliaia di follower che hanno seguito e commentato quotidianamente l’edizione. Un debutto di successo che ha interessato anche molte realtà imprenditoriali, culturali e di settore, dall’hi-tech&digital al fashion fino al food e forniture, che entusiaste della grande partecipazione si sono proposte per offrire benefit e preziose opportunità. Tra i partner a credere e a sostenere il progetto ci sono Electrolux, Marketing & Co, Ascotrade e Cisco Italia.

Dopo la tappa al Ces di Las Vegas, all’incubatore TechItalia Lab di Londra e a Firenze presso lo spazio di coworking TSH Collab Florence, in collaborazione con Centered di Mauro Fontanari,  la delegazione della TCW19 capitanata da Gianpaolo Pezzato il 9 aprile  giunge a Napoli.  Ad accoglierla sarà la Cisco Networking Academy di Napolinegli spazi di San Giovanni a Teduccio dell’Università Federico (l’evento è gratuito e richiede la registrazione su: https://bit.ly/2VTRHHp). Pezzato: “La partnership con Cisco e la volontà di portare una tappa nell’Academy di Napoli si motiva con la condivisione degli obiettivi di fondo delle due progettualità: come Cisco anche la Treviso Creativity Week infatti intende spingere i giovani a mettersi in gioco e favorire l’avvio di processi di innovazione, stimolando lo sviluppo di nuovi modelli di business”.

L’incontro vuole essere un’occasione per coinvolgere la realtà di Napoli, ricca di innovatori e startupper che stanno contribuendo a tenere vivo un territorio ancora ricco di risorse e opportunità, presentare nel dettaglio i due premi promossi dalla Treviso Creativity Week, ovvero: Premio Creativity Startup, aperto a tutte le startup italiane e il Premio PensoFUTURO, concorso di idee per giovani delle scuole superiori. “E non solo – continua Pezzato –  questa è un’occasione per conoscere le storie vere di successo di startup e di progetti innovativi locali e stimolare così un confronto con il pubblico, oltre a rafforzare il network dell’innovazione nazionale”.

L’incontro è dalle ore 16 fino alle 18 in corso Nicolangelo Protopisani, 70 ed è rivolto agli studenti di università e scuole superiori e a tutti gli innovatori e appassionati di futuro ed impresa. Conducono i relatori: Gianpaolo Pezzato (Innovation Future School), Luca Fario (Consorzio Clara), Anna Testa (Cisco) con la testimonianza di “Apptripper” .

Ogni tappa di questa speciale “Strada verso la creatività” con meta finale a Treviso, è l’occasione per svelare le avvincenti novità, come stringere nuove e importanti partnership grazie alle quali la Treviso Creativity Week cresce e si sviluppa, offrendo così ai giovani sempre più opportunità e cospicui benefit.  Ricordiamo che a Londra la crew di TCW19 aveva annunciato il bando per il Premio Creativity Startup, aperto a tutte le startup italiane,  il cui set di benefit tra denaro e servizi di supporto per i vincitori ammonta a 20 mila euro grazie alla collaborazione internazionale con il partner TechItalia Lab (regolamento su www.trevisocreativityweek.it/bando/).

 

TREVISO CREATIVITY WEEK La settimana della creatività si svolgerà dal 20 al 27 ottobre, grazie anche al sostegno di tante realtà del territorio, tra cui Marketing & Co, Ascotrade, Electrolux e Cisco Italia, e sarà ancora una volta finalizzata ad avvicinare giovani, imprese e istituzioni con workshop e seminari per ragionare insieme sul futuro e su come agire per fare la differenza. Oltre al Premio Creativity Startup e il premio Donna dell’anno, ecco due novità: PensoFUTURO, il concorso di idee dedicato ai ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia e la scelta di proporre in apertura della settimana, il 20 ottobre, la giornata nazionale della Creatività e della Fantasia, con “Il Palio di Leonardo”, che vedrà la collaborazione di Gruppo Alcuni, una delle eccellenze italiane nel campo delle creatività.

FIRENZE, SUCCESSO “TREVISO CREATIVITY WEEK”, FOLLA DI STUDENTI E GIOVANI STARTUPPER

Venerdì scorso pienone in centro a Firenze per il lancio del concorso nazionale PensoFUTURO 2019 dedicato agli studenti di tutte le scuole superiori d’Italia. Electrolux e Cisco a caccia di nuovi talenti

 

Studenti, startupper e tanti curiosi hanno riempito la sala del nuovissimo spazio di coworking Collab, in riva all’Arno, a Firenze per la presentazione in anteprima nazionale della seconda edizione di PensoFuturo2019, concorso di idee dedicato ai ragazzi delle scuole superiori d’Italia e inserito nel programma di attività della Treviso Creativity Week 2019. Visto l’interesse suscitato quest’anno, anche Electrolux e Cisco hanno voluto entrare come partner per conoscere i nuovi talenti: basta rispondere alla quattro domande che si trovano su pensofuturo.it per essere selezionati alla finalissima che si terrà presso l’Innovation Factory di Electrolux a Pordenone.  Tanti i premi in palio: tablet, viaggi premio, gadget tecnologici, ma soprattutto un’opportunità per mettersi in mostra e farsi scoprire dalle imprese.

“La tappa di Firenze, grazie al supporto di Centered  di Mauro Fontanari, è stata soprattutto l’occasione per confrontarsi con i tanti giovani creativi ed innovatori locali – dice Gianpaolo Pezzato presidente di Innovation Future School – e condividere storie ed esperienze. Anche a Firenze sta crescendo una rete di supporto e sostegno alla creatività ed ai giovani di cui c’è tanto bisogno”. Tra le belle scoperte dell’incontro Filippo ed Emiliano, i due studenti fondatori di Fakebuster, un’app per scovare le fakenews; Omar Imperlato, parlantina toscana e idee chiare in mente, ha proposto Mahister, un’app per far incontrare lavoratori e locali nel settore della ristorazione. Non si può non citare il super team di Gmove, sei ragazzi uniti che stanno sviluppando una rete di sensori per  monitorare la qualità dell’aria nelle imprese.

“Il tour della creatività tra tappe nazionali ed internazionali, tanto impegnativo quanto entusiasmante – conclude Pezzato – sta contribuendo a raccontare la parte più viva e attiva del nostro paese: idee, passioni e sogni sono la benzina per il nostro futuro e la TCW2019 vuole  la miccia”

Dopo il debutto al Ces di Las Vegas e a Londra presso il TechItalia Lab, ecco le prossime tappe: il 7 aprile al Vinitaly di Verona, il 9 aprile a Napoli alla Cisco Networking Academy, e poi, Milano, Ferrara, Rovigo, Berlino e Vicenza. A breve altri dettagli.

TREVISO CREATIVITY WEEK La settimana della creatività si svolgerà dal 20 al 27 ottobre, grazie anche al sostegno di tante realtà del territorio, tra cui Marketing & Co e  Ascotrade, e sarà ancora una volta finalizzata ad avvicinare giovani, imprese e istituzioni con workshop e seminari per ragionare insieme sul futuro e su come agire per fare la differenza. Oltre al Premio Creativity Startup e il premio Donna dell’anno, ecco due novità: PensoFUTURO, il concorso di idee dedicato ai ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia e la scelta di proporre in apertura della settimana, il 20 ottobre, la giornata nazionale della Creatività e della Fantasia, con “Il Palio di Leonardo”, che vedrà la collaborazione di Gruppo Alcuni, una delle eccellenze italiane nel campo delle creatività.

 

IL CASO EDITORIALE “MARKETING HEROES” ALLA SETTIMANA DELLA LETTURA

l 12 aprile alle ore 18.30 appuntamento presso la Biblioteca di Rosà, nel Vicentino,  per la presentazione di “Marketing Heroes. Fare impresa tra manga e rock’n’roll” di Bassel Bakdounes, fondatore di Velvet Media, azienda veneta leader in social media management. La prima edizione del libro è già andata sold out ed è tra i best seller di Amazon

 

Venerdì 12 aprile alle ore 18.30 presso la biblioteca di Rosà, nel Vicentino, per la rassegna “Settimana della lettura” incontro con Bassel Bakdounes, autore del libro “Marteking Heroes. Fare impresa tra manga e rock’n’roll”.

Il giovane autore, che per l’occasione sarà presentato dal giornalista del Corriere del Veneto Mauro Pigozzo, è fondatore dell’azienda Velvet Media, realtà veneta leader in social media management che conta 150 dipendenti ed è appena  stata nominata “Leader della crescita 2019”, la lista delle 350 aziende italiane che hanno registrato i record di fatturato tra il 2014 e il 2017, una indagine realizzata da Sole 24 Ore e Statista. Non solo: Velvet è finita anche nella classifica “FT 1000: europe’s fastest-growing companies” pubblicata dal Financial Times: è in 368ma posizione su mille aziende europee, un risultato figlio di una crescita del 436% dall’inizio della storia aziendale.

Il libro, scritto in collaborazione con Alessandro Zaltron con le prefazioni di Sebastiano Zanolli e Cristiano Ottavian, è già alla seconda ristampa ed è tra i best seller di Amazon. “Marketing Heroes” è un racconto avvincente della vita di Bakdounes, tra sfera privata e imprenditoriale,  affrontato come fosse una manga e sulle note dei Ramones, grandi sue passioni. Si parte legge di lui da bambino ipnotizzato dai cartoni animati di Ken il Guerriero e di Holly e Benji o da ventenne scatenato che canta con la sua band punk rock. Fino al giovane imprenditore di oggi, Ceo di un’azienda che raddoppia ogni anno i fatturati, dove i dipendenti interpretano le regole del business attraverso alcuni stili di comportamento insegnati dai manga: la collaborazione nel team, l’ambizione al miglioramento, il coraggio di osare. Una azienda oggi nota a livello nazionale per il management femminile e per la manager della felicità che aiuta le relazioni in ufficio.

“Ci tenevo a far conoscere che cosa ho imparato in questi anni nella speranza sia di utilità”, spiega Bakdounes. “Farà sorridere il parallelo tra impresa e cartoni animati, forse. Ma i manga fanno parte della mia e nostra identità, sono stati una molla nel creare la visione d’insieme di Velvet e, in quota parte, il suo elemento differenziante. Vanno presi per quel che sono, un po’ come erano i poeti e i cantastorie dell’antichità: servono per darci spunti, esempi di vita, suggerimenti appunto su come sarebbe saggio e giusto comportarsi. Penso infatti che in questo mondo ci sia tanto bisogno di eroi. Noi siamo dei marketers. Penso sia naturale ambire a essere dei Marketing Heroes”.

VELVET MEDIA IN PILLOLE Marketing management, web marketing e new media: sono questi gli ambiti nei quali Velvet Media, agenzia di comunicazione di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, è ai vertici nazionali. Nata come casa editrice nel 2013, specializzatasi prima in couponing e poi come editore del sito internet Storie di Eccellenza e del magazine Genius, oggi gestisce il marketing in outsourcing di oltre mille aziende del Nord Italia grazie ad un organico di circa 150 persone in continua espansione: per questo è stata premiata come una delle aziende col tasso più alto di crescita in Europa dal Financial Times. In tutto, si stima che negli ultimi due anni l’agenzia abbia generato un indotto di oltre cento milioni di euro di investimenti in marketing. Il core business è la gestione della comunicazione aziendale a tutti i livelli: dalla grafica ai video, dal posizionamento del brand allo sviluppo di siti di e-commerce fino alla lead generation. Attorno alla galassia Velvet sono nate alcune società parallele, che hanno sviluppato specializzazioni nel mondo dello Sport (Velvet Sport) e nell’hotellerie (Velvet Planet). Con l’apertura delle agenzie sorelle negli Stati Uniti, a Denver, in Thailandia a Bangkok e negli Emirati Arabi a Dubai, Velvet agevola il processo di internazionalizzazione delle pmi, processo che viene favorito dal network “Worldwide partners global agency”, rete mondiale composta da 64 società di 40 nazioni diverse nella quale Velvet è l’unica rappresentante italiana. La storia di Velvet Media è raccontata nel libro “Marketing Heroes”, nel quale emerge lo stile aziendale basato su manga e rock and roll; uno stile che ha fatto parlare di sé a livello nazionale anche per il management quasi integralmente femminile e per la presenza in organico della manager della felicità per gestire i rapporti in ufficio. Informazioni e contatti: www.velvetmedia.it.