INVASIONE ANNI NOVANTA, MAROSTICA CAPITALE ITALIANA DELL’AMARCORD

Nostalgia canaglia: Jurassic Park e Baywatch, ma anche Spider Man, Mario Bros e i pacchetti delle gommose Morositas il prossimo 13 luglio al Marostica Summer Festival. È un evento che unisce due generazioni, il raduno popolare di chi ha amato quegli anni magici. Il format farà ballare duecentomila persone quest’estate in tutta Italia, i founder sono vicentini. Francesco Ciconte: “Orgogliosi di tornare a casa”

Il prossimo 13 luglio il Marostica Summer Festival si trasformerà in un tempio degli anni ’90. Lo storico festival vicentino infatti ospiterà il format “90 Wonderland” che sta facendo ballare (e rivivere con nostalgia quei momenti) centinaia di migliaia di persone in un evento itinerante che si celebrerà in una quarantina tra piazze e discoteche di tutta Italia ed è destinato a far ballare circa duecentomila persone questa estate. 

Con questo tour 90 Wonderland festeggia la quindicesima stagione in un format che recentemente è stato premiato anche ai Dance Music Awards, gli “Oscar” del clubbing nazionale sia nella categoria “evento” (al secondo posto) che in quella “format” (al primo posto a livello nazionale).

La data vicentina peraltro è molto attesa dal team di lavoro che ha ideato 90 Wonderland, evento che viene portato in circa 150 locali durante l’anno. La direzione è veneta, ed è composta da Willy Bergamin, 43enne direttore artistico di Padova, Francesco Ciconte, 37enne product manager calabrese trapiantato nel Vicentino, e Davide Menegazzo, 40enne manager gestionale di Vicenza.

Il Marostica Summer Festival Volksbank celebra invece la sua decima edizione, un evento iconico che anima la splendida Piazza Castello dal 2015. Il festival, curato con passione da DuePunti Eventi in collaborazione con la Città di Marostica e il sostegno della Fondazione Banca Popolare di Marostica – Volksbank, ha accolto nel corso degli anni alcuni tra i più grandi talenti della scena musicale italiana e internazionale. 

Il palco il prossimo 13 luglio sarà invaso dai figuranti di 90 Wonderland, la pista da ballo sarà pervasa da un’iconica celebrazione degli anni ’90, con il ritmo travolgente dei Green Day e dei Backstreet Boys che farà ballare tutti i presenti. Sul palco, l’incredibile spettacolo vedrà esibirsi Spider-Man e Mario Bros accompagnati da scenografie evocative tratte da Jurassic Park. Non mancheranno le sensazionali ballerine in stile “Baywatch” e l’indimenticabile programma televisivo “Stranamore”, dedicato a chi cerca l’anima gemella. Gli enormi pacchetti di chewing gum Brooklyn saranno protagonisti accanto alle affascinanti Wonder girls.

Sarà una serata dedicata alla nostalgia canaglia quella che si svolgerà nella suggestiva location vicentina, per rivivere la storica decade della musica. Alle console, un mix esplosivo di successi pop, rock e dance, brani che hanno dominato le classifiche durante l’epoca d’oro della musica. Ogni canzone inviterà i presenti a cantare a squarciagola e a rivivere i ricordi più emozionanti. Lo spettacolo sarà completato da effetti speciali e una super video sigla, promettendo un’esperienza di musica e spettacolo senza precedenti.

La mente degli organizzatori è focalizzata sull’entusiasmare il pubblico durante il nuovo tour. “Torniamo in giro per tutta l’Italia per farvi divertire senza inibizioni con il ciclo di eventi più fresco e positivo di sempre”, dichiara Francesco Ciconte, product manager dell’evento, orgoglioso di tornare nella sua provincia, Vicenza, durante una tournée che lo sta impegnando in tutta Italia. “Siete pronti a vivere un’esperienza che vi lascerà senza fiato? Nei corridoi del tempo, quando il passato si fonde con il presente inizia un viaggio nel tempo attraverso la nostra incredibile storia. Un’opportunità unica per rivivere i momenti più memorabili, le serate indimenticabili ed i ricordi che hanno plasmato 90 Wonderland in quello che è diventato oggi”.

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO

90 WONDERLAND – LA STORIA 90 Wonderland è il più grande party show anni Novanta d’Italia, un format che quest’anno compie 15 anni. La direzione del team di lavoro è curata da Willy Bergamin, 43enne direttore artistico di Padova, Francesco Ciconte, 37enne product manager calabrese trapiantato nel Vicentino, e Davide Menegazzo, 40enne manager gestionale di Vicenza. La loro passione – e la loro comune età – li hanno fatto ideare il format ancora nel 2008. Nel corso degli anni sono riusciti ad organizzare quasi 400 eventi, in media una ventina ad ogni stagione con picchi di una settantina all’anno in tutta Italia prima del periodo del Covid (record che dovrebbe venir migliorato quest’anno). Va precisato che il team organizzativo dei tre propone anche altri due format, uno dedicato agli anni Duemila (il Duemila Wonderland) e l’altro è il fratello minore del decennio precedente, il “It’s 90 Time – Il party anni 90”. Una macchina da divertimento senza pari, capace di gestire circa 150 serate nel corso dell’anno. 

LE HIT CHE SI BALLERANNO Durante il format di “90 Wonderland” si suoneranno le più belle hit pop, rock e dance anni 90 mixate a raffica,  brani indimenticabili da cantare e i singoli che hanno scalato le classifiche dal 1990 al 2000. Eccone alcune: Green Day Basket Case // Corona The Rhythm Of The Night // Snap Rhythm Is A Dancer // Ice Mc Think About The Way //La Bouche Sweet Dreams // Spin Doctors Two Princes // Datura Yerba Del Diablo // Alexia The Summer Is Crazy// Haddaway What Is Love // Eiffel 65 Blue // Gigi D’agostino L’ Amour Toujours // Vengaboys Boom, Boom, Boom, Boom!! // The Soundlovers Surrender // Aqua Barbie Girl // 883 Hanno Ucciso L’uomo Ragno // The Prodigy Firestarter // Lunapop 50 Special // Captain Hollywood More And More // Mabel Bum Bum // Prezioso & Marvin Tell Me Why // Da Blitz Let Me Be // Dr. Alban It’s My Life // Kim Lukas Let It Be The Night // Robert Miles Children // Take That Back For Good // Red Hot Chili Peppers Californication // Britney Spears Crazy // Gun’s N’ Roses Knockin On Heaven’s Door Ace Of Base All That She Wants // Usura Open Your Mind // Spice Girls Wannabe // Backstreet Boys I Want It That Way // Blur Song 2 // R.E.M. Losing My Religion // Neja Restless // The Chemical Brothers Hey Boy Hey Girl // Modo Einszwei Polizei // Nirvana Smells Like Teen Spirit.

TREKKING PRIMAVERILI CON DOLOMITI CALU DI MASTERS

Gli escursionisti esperti sanno che la scelta dell’equipaggiamento può fare la differenza durante i trekking, le passeggiate in montagna, sia in bassa che in alta quota. Ed è proprio in questo scenario che masters presenta il bastone da trekking DOLOMITI CALU®. Concepito per gli avventurosi e chi ama sfidare i confini della natura, questo bastone incarna l’eccellenza e la versatilità. La sua struttura, composta da tre sezioni di alluminio di prima qualità rivestite con la fibra di carbonio, garantisce una leggerezza impareggiabile, una resistenza che sfida i venti e una flessibilità che si adatta ad ogni terreno. Ma non è solo una questione di materiali di alta gamma: è anche una questione di design intelligente e attenzione ai dettagli. Il bastone DOLOMITI CALU® è dotato della manopola Palmo, accompagnata da un passamano leggero e confortevole al tatto. La fibbia consente una regolazione precisa e personalizzata per ogni escursionista. L’innovativo sistema di chiusura Wing Lock è la chiave per un’esperienza senza intoppi: facile da utilizzare, garantisce una regolazione rapida e sicura del bastone, permettendo di concentrarsi solo sul cammino. E se mai dovesse servire un piccolo aggiustamento, il sistema Tip-Top del supporto in tungsteno è pronto a rispondere con efficienza e affidabilità.

Con dimensioni pensate per la praticità e il comfort, il bastone si piega a ogni esigenza: chiuso misura 66 centimetri, mentre la sua massima estensione raggiunge i 135 centimetri. E nonostante la sua straordinaria leggerezza, il bastone DOLOMITI CALU® è pronto a sostenere ogni passo con soli 213 grammi di peso. Ma non finisce qui: perché quando si tratta di affrontare i sentieri più impegnativi, ogni dettaglio conta. Ecco perché il bastone DOLOMITI CALU® arriva completo di un paio di rotelle dal diametro di 85 millimetri, pronte a guidare l’escursionista attraverso ogni avventura con stabilità e sicurezza. Il bastone DOLOMITI CALU® è pronto a farti vivere un’esperienza senza precedenti, passo dopo passo.

Prezzo: 118,95 euro



A proposito di Masters:

Nel 1977 a Bassano del Grappa Renato Zaltron dà vita ad un’azienda che produce per conto terzi componenti e accessori per bastoncini da sci, per crescere in produttività fino a diventare una delle realtà più importanti nel settore outdoor e dello sci, con presenza in oltre 40 paesi e la produzione di oltre un milione di bastoncini all’anno, ai quali si aggiungono le produzioni personalizzate per importanti brand mondiali. Un’azienda simbolo del Made in Italy, che coniuga ricerca, innovazione e una forte responsabilità sociale d’impresa, oltre all’attenzione per l’ambiente.



FRESCHI E PROTETTI CON COLUMBIA

Columbia Sportswear lancia la collezione “Cool and Protected”, per mantenere il corpo fresco e protetto durante le attività estive.

A causa dei mesi estivi che diventano sempre più caldi e dei raggi UVA e UVB nocivi per la nostra pelle, è necessario adottare misure adeguate nel proteggersi, senza rinunciare alle attività outdoor, essenziali per il nostro benessere fisico e mentale. Bisogna bere molta acqua, scegliere gli orari meno caldi della giornata per uscire e utilizzare abbigliamento dotato di tecnologie specifiche per rimanere freschi e protetti dal sole.

Per l’estate 2024 Columbia Sportswear lancia la collezione “Cool and Protected”, progettata per garantire una difesa completa dal calore. Le tecnologie brevettate più importanti presenti in questa collezione sono: Omni- Freeze™ Zero Ice e l’innovativa Omni-Shade™ Broad Spectrum Air Flow, per una schermatura solare che dura tutto il giorno.

PROTECTED

OMNI-SHADE™ BROAD SPECTRUM: Proteggersi dal sole è fondamentale. La tecnologia Omni-Shade™ Broad Spectrum di Columbia, lanciata lo scorso anno, offre uno scudo avanzato contro i raggi UV nocivi. Questa tecnologia non solo blocca i raggi UVA e UVB, ma fa da scudo anche per i raggi infrarossi, riducendo così il rischio di danni alla pelle. I prodotti che hanno questa tecnologia combinano una costruzione a trama fitta, filati assorbenti UV e materiali riflettenti per una schermatura solare superiore.

OMNI-SHADE™ BROAD SPECTRUM AIR FLOW: Omni-Shade Broad Spectrum Air Flow è la tecnologia realizzata per una maggiore ventilazione e protezione solare. Con una costruzione specifica del tessuto, permette una migliore circolazione dell’aria, allontanando l’umidità e il calore.

Summit Valley™ Technical Hoodie

La felpa con cappuccio Summit Valley™ Technical Hoodie della collezione “Cool and Protected” è lo strato ideale per le avventure estive. Dotata di UPF50 e con proprietà anti-sudore, offre un’ottima protezione solare, mentre il tessuto antiodore mantiene il corpo fresco durante le attività. Oltre alla tecnologia Omni-Shade™ Broad Spectrum Air Flow, la Summit Valley Technical Hoodie presenta la tecnologia traspirante Omni-Wick™, che allontana l’umidità dalla pelle e la disperde sulla superficie del tessuto, per una rapida evaporazione. Un must-have tecnico, pratico e versatile da portare sempre con te.

Prezzo: 70,00 euro

Disponibilità colori: W: Sage Leaf Popflorid, White, Juicy M: Spicy, Sage Leaf, Skyler

COOL

OMNI-FREEZE™ ZERO ICE: Columbia presenta Omni-Freeze Zero Ice, una tecnologia progettata per garantire freschezza a chi la indossa tutto il giorno.

Il tessuto in questo caso si attiva al tocco con la pelle per combattere il calore, mentre il suo design efficace, ne migliora la gestione dell’umidità, per una freschezza duratura.

Cirque River™ Technical T-Shirt

La t-shirt Cirque River™ Technical della collezione “Cool and Protected” rappresenta quel capo essenziale da avere nell’armadio per le proprie avventure estive. Questa t-shirt è caratterizzata dalla tecnologia Omni- Freeze Zero Ice, progettata per garantire freschezza a chi la indossa tutto il giorno. Inoltre, grazie alla presenza della tecnologia Omni-Wick™ questa intrappola e neutralizza gli odori, allontanando l’umidità dalla pelle e disperdendola sulla superficie del tessuto per una rapida evaporazione.

Una t-shirt pratica e versatile, per rimanere fresco e protetto tutto il giorno senza rinunciare mai all’attività.

Prezzo: 60,00 euro

Disponibilità colori: W: Sage Leaf, Eve, Black M: Dark Mountain Skyler, Spicy, Black

Il cappello protettivo Bora Bora™ II Booney completa l’outfit della collezione “Cool and Protected” di Columbia. Ispirato alla fondatrice di Columbia, Gert Boyle, questo cappello è il compagno perfetto per escursioni e backpacking.

Grazie alla tecnologia Omni-Shade™ UPF 50 e il suo bordo da 3 pollici, il cappello offre una schermatura solare completa, mentre la tecnologia Omni-Wick™ garantisce freschezza e gestione dell’umidità.

Prezzo: 32,00 euro

Disponibilità colori: Black, Spice, Sage, Grill, Collegiate Navy, Fossil, Whyte, Flint Grey, Spray, City Grey, Light Camel, Canteen, Canteen, Safari

Informazioni su Columbia

Columbia, marchio di punta della Columbia Sportswear Company di Portland, Oregon, crea abbigliamento, calzature, accessori e attrezzature innovative per gli appassionati di outdoor dal 1938. Columbia è diventato un marchio leader a livello mondiale incanalando la passione per la vita all’aria aperta e lo spirito innovativo in tecnologie e prodotti performanti che mantengono le persone calde, asciutte, fresche e protette tutto l’anno.

Per saperne di più, visitare il sito web dell’azienda all’indirizzo: www.columbiasportswear.it


SCOPRI LA COLLEZIONE S24 ICONS DI COLUMBIA



Per ogni nuova stagione, Columbia Sportswear presenta una collezione chiamata Icons che richiama i luoghi iconici del Pacifico, dove il brand ha origine. Per la primavera/estate ’24, la collezione si ispira al Silver Falls State Park, celebrando le sue magiche cascate e i suoi boschi. Con sentieri incredibili come il famoso Ten Falls Hike, questo parco è riconosciuto come un vero paradiso per gli amanti delle escursioni.

La collezione trae ispirazione principalmente dai colori blu e verde, con tocchi di bianco e rosa e grafiche che rappresentano il bosco e le cascate. I prodotti di punta della collezione Icons sono il pile sherpa Helvetia e le giacche a vento, come la Riptide™ Windbreaker.

Giacca Anorak Riptide™

La giacca Anorak Riptide™ della collezione Icons di Columbia, disponibile sia per uomo che donna, è realizzata in nylon ripstop ed è perfetta per affrontare un meteo variabile e a tratti instabile. Grazie al suo tessuto leggero si può ripiegare all’interno della tasca e riporre comodamente nello zaino. Inoltre, questa giacca è caratterizzata dalla tecnologia Omni-Shield™ che respinge acqua e sporco, ha una chiusura centrale con cerniera a metà lunghezza, tasche scaldamani con cerniera, polsini elasticizzati e orlo inferiore regolabile con cordoncino. Ideale per le escursioni e per un uso casual, questa giacca è un must-have per questa estate.

Prezzo: 100,00 euro

Pantaloni Riptide™

I pantaloni Riptide™ della collezione Icons di Columbia, disponibili sia per uomo che donna, sono realizzati in nylon ripstop e, grazie alla tecnologia brevettata Omni- Shield™, permettono di affrontare il meteo senza preoccupazioni, garantendo idrorepellenza e resistenza alle macchie. Perfetti per escursioni giornaliere e dal look casual, offrono praticità e protezione. Inoltre, si possono comodamente ripiegare in una tasca, per portarli sempre nello zaino. La vita elasticizzata, il girovita regolabile con coulisse e le tasche scaldamani con cerniera, rendono i pantaloni Riptide™ ideali per chi vuole un pantalone estivo dal design versatile che garantisca comfort e funzionalità.

Prezzo: 90,00 euro

Pile Riptide™

Tra i prodotti di punta della collezione Icons per la primavera 2024, il pile Riptide™ è realizzato con tre diversi tessuti differenti, per assicurare un comfort ottimale e un look pratico e dallo stile vintage. Tra le caratteristiche tecniche, il fondo regolabile con cordoncino e bordatura stretch offre una vestibilità flessibile e adattabile, mentre le pratiche tasche con cerniera assicurano lo spazio necessario per riporre piccoli oggetti essenziali.

Prezzo: 90,00 euro

Trek™ 18L

Lo zaino Trek 18L di Columbia è uno zaino unisex e versatile, ideale per un utilizzo casual tutti i giorni. Compatto e spazioso, è caratterizzato da una parte posteriore imbottita in schiuma che assicura comfort e sostegno, mentre la tasca porta borraccia e la tasca esterna con cerniera offrono praticità e accesso facilitato agli oggetti essenziali. Questo zaino è la scelta perfetta per chi cerca versatilità e comodità in un formato compatto, da utilizzare sia in città sia per le avventure outdoor.

Prezzo: 50,00

La collezione Icons si completa con una linea di abbigliamento e accessori con la stessa palette di colori e stampe, come la giacca a vento Challenger™, il pile Helvetia™ Half Snap e il guscio IBEX™ II disponibile in versione uomo. In aggiunta una serie di cappelli da abbinare, come il tradizionale Bora Bora™ Retro Booney (35,00 euro) e diverse attrezzature, disponibili in versioni a blocchi di colore e stampa.

Giacca a vento Challanger (70,00 euro) – Helvetia™ Half Snap (65,00 euro) – Bora Bora™ Retro Booney (35,00 euro)

Informazioni su Columbia

Columbia, marchio di punta della Columbia Sportswear Company di Portland, Oregon, crea abbigliamento, calzature, accessori e attrezzature innovative per gli appassionati di outdoor dal 1938. Columbia è diventato un marchio leader a livello mondiale incanalando la passione per la vita all’aria aperta e lo spirito innovativo in tecnologie e prodotti performanti che mantengono le persone calde, asciutte, fresche e protette tutto l’anno.

Per saperne di più, visitare il sito web dell’azienda all’indirizzo: www.columbiasportswear.it



VENTI MILIONI DI ITALIANI A RISCHIO CALVIZIE, CAPELLI FOR YOU LANCIA LE NUOVE PROTESI CAPILLARI

Una rete di 440 parrucchieri in tutta Italia, summit a Roma il prossimo 24 giugno per studiare le tecniche contro calvizie e alopecia. Protesi capillari che non si vedono, il settore è in crescita: fatturato a 5 milioni per l’azienda di Arezzo. I fondatori, Simone Fratini e David Prozzo: “Aiutiamo chi è ammalato e chi semplicemente vuole piacersi di più”

Tra i 15 e i 20 milioni di italiani perdono i capelli per patologie del cuoio capelluto, malattie o per fattori ereditari. Per il sesso maschile, a 30 anni la caduta riguarda mediamente il 30% della popolazione, a 50 anni il 50%, a 70 anni l’80%.  L’alopecia, cioè la progressiva perdita dei capelli, non colpisce solo gli uomini. Oggi, infatti, sono circa 4 milioni le donne italiane che convivono con questo problema, circa il 13% della popolazione femminile. Si tratta principalmente dell’alopecia androgenetica, più comunemente diffusa tra gli uomini: ne soffre complessivamente il 39% della popolazione maschile e all’età di 50 anni interessa almeno la metà degli uomini ed il 30% delle donne.

Tra chi soffriva di questi problemi, nel 2010, c’era anche Simone Fratini, un fiorentino che oggi ha 53 anni. Era stato nelle cliniche di Cesare Ragazzi, ma non aveva amato la sensazione di “curarsi” come se fosse in ospedale. Per questo motivo ha deciso di fondare assieme al socio David Prozzo, 50enne originario di Arezzo, “Capelli For You”. A sostenerli fin dall’inizio la moglie di Simone, l’attrice romana Barbara De Rossi, che oggi è testimonial per l’azienda. 

La loro idea è partita dall’abolizione delle parrucche e dal fatto che era giusto accogliere le persone in un ambiente non “ospedaliero”, ma collegato alla bellezza, come quello dei saloni di parrucchieri. Hanno quindi ideato e progetto la loro linea di protesi capillari “quinta dimensione”, che propongono oggi in varie tipologie di capelli; le protesi sono anallergiche e traspiranti. 

“Noi creiamo benessere psicologico e fisico nelle persone, permettendo loro di avere una capigliatura sana e forte, fatta di capelli veri”, spiega Fratini. “Si tratta di protesi che vengono fatte aderire sul cuoio capelluto in modo assolutamente invisibile. Il cliente sceglie i propri capelli dal proprio affiliato di fiducia, che valuterà tutti i parametri necessari per creare una protesi su misura dopo una consulenza molto profonda e personalizzata. Poi la vita prosegue normalmente: si può nuotare in mare o lavarsi i capelli come se nulla fosse, serve solo un controllo mensile”.

Il feedback dei clienti è stato ottimo, sono migliaia le persone all’anno che si avvicinano all’azienda, in tutto hanno potuto riavere i capelli circa ventimila persone. L’azienda è in forte crescita: lo scorso anno il fatturato è stato di 4 milioni di euro, quest’anno si avvia ai 5 milioni. I dipendenti sono una ventina e il business ha una media di sviluppo del 30% all’anno. La sede è in uno spazio da 1.600 metri quadri in provincia di Arezzo, precisamente a Terranuova Bracciolini.

Va detto che l’azienda, oggi, è tra le pochissime ad avere la certificazione come dispositivo medico di Classe 1, firmata dal Ministero della Salute; infatti, per mezzo di un certificato medico ASL, si ha la possibilità di acquistare la protesi con l’IVA al 4% e di portarla in detrazione al 19% come spesa medica. Inoltre, in caso di chemioterapia, è possibile usufruire anche di alcuni contributi regionali. 

I servizi di Capelli For You vengono distribuiti da una rete di 440 parrucchieri in tutta Italia, che sono dei consulenti formati per gestire le protesi capillari che in media costano da meno di mille euro (uomini) a circa millecinquecento (donne) e vanno sostituite dopo una decina di mesi. 

Il prossimo 24 giugno a Roma è previsto un summit nazionale della rete di franchising di Capelli for You, nel quale vengono premiati i migliori affiliati. Non solo: sarà presentata anche un’importante novità legata al mondo delle protesi.

“Negli ultimi anni abbiamo notato un aumento delle richieste da parte delle donne, forse anche a causa di qualche cambiamento ambientale”, conclude Fratini. “Nelle donne la perdita di capelli comporta ripercussioni psicologiche ben più gravi, legate alla percezione di un danno considerevole alla propria immagine. Chi ne soffre prova un profondo disagio con ripercussioni negative psicologiche e sociali. Affrontiamo spesso situazioni di disagio personale molto grave, come nel caso dei malati oncologici. La nostra sfida è quella di rendere più belle le persone, ma soprattutto più serene nell’accettarsi”. 


GIORNATA MONDIALE DEL POMODORO, CHEF CIRO LANCIA LA PIZZA AI TRE POMODORI

Lo chef napoletano che lavora a Brescia onora l’ingrediente principe della pizza con una sua personale creazione: la pizza divisa in tre parti coi pomodori simbolo dell’integrazione tra Nord, Centro e Sud Italia. Lo chef Di Maio: “Amo il pomodoro è l’anima della pizza, rosso come il cuore”. I tre pomodori scelti sono quelli classici della tradizione: il San Marzano dell’agro sarnese-nocerino, il datterino siciliano e il pomodorino giallo campano del Piennolo. Ecco perchè il pomodoro fa bene

Il 15 giugno è la giornata mondiale del pomodoro. Un frutto (sì, è un frutto e non una verdura come alcuni credono: contiene semi al suo interno e cresce dal fiore della pianta) che è al centro di moltissime preparazioni culinarie, tra queste la pizza. 

I pomodori sono un’eccellente fonte di luteina, vitamina C e licopene (che si attiva con la cottura), i quali sono potenti antiossidanti, che proteggono contro la formazione di radicali liberi e quindi contro malattie degenerative come lo sviluppo delle cataratte e la degenerazione maculare. Il pomodoro è considerato utile nella prevenzione del cancro del colon per il suo alto contenuto di beta carotene; e del cancro alla prostata. Non solo. Le fibre, il potassio, la vitamina C e la colina contenuti nei pomodori, sono riconosciuti alleati della salute cardiovascolare. Ancora, l’acido folico previene la formazione di un eccesso di omocisteina nel corpo umano, che interferisce con la produzione di serotonina, dopamina e noradrenalina, che sono gli ormoni responsabili del senso di benessere e che regolano l’umore, il sonno e l’appetito.

Probabilmente nessuno ci pensa, quando mangia un pomodoro, ma i suoi effetti sulla salute sono davvero importanti. Per questo, in occasione della giornata mondiale del pomodoro, chef Ciro di Maio ha deciso di proporre una pizza particolare, divisa in tre parti, con sopra tre pomodori che rappresentano l’unione e l’inclusione tra gli stili culinari. I tre pomodori scelti sono quelli classici della tradizione: il San Marzano dell’agro sarnese-nocerino, il datterino siciliano per la sua sapidità e il pomodorino giallo campano del Piennolo per la sua dolcezza.

“Amo il pomodoro, lo considero uno dei pilastri fondamentali della mia dieta e per questo lo propongo, in svariati modi, in quasi tutte le mie ricette”, spiega Di Maio. “Il pomodoro è rosso come il cuore, è il simbolo stesso della pizza, assieme ovviamente alla mozzarella con cui si sposa. Per questo ho deciso di fermarmi un attimo e di pensare ad una creazione che potesse onorarlo. Da qui nasce l’idea della pizza coi tre pomodori, che poi è anche un tentativo di unione e pace in un momento storico di forte divisione, anche in Italia”.

Ricordiamo che Ciro Di Maio nasce a Frattamaggiore, un comune del Napoletano, nel 1990. Mamma casalinga, papà dal passato burrascoso. Nel 2015, la svolta: trova un lavoro da pizzaiolo per una grossa catena in Lombardia, poi riesce a rilevare quella pizzeria assieme a sei soci, infine diventa titolare unico. È così che è iniziata l’avventura “San Ciro”, il suo locale che oggi impiega una quindicina di persone ed è noto per la veracità delle sue pizze, ma anche per il suo menù alla carta di alta cucina.

Per chi volesse assaggiare la ricetta di Ciro, il suo locale, “San Ciro” si trova a Brescia (vicino al multisala Oz, in via Sorbanella) che oggi è noto per la veracità delle sue pizze, ma anche per il suo menù alla carta di alta cucina. Un locale amato perché rappresenta la tradizione napoletana, a partire dagli ingredienti: olio dop, mozzarella di bufala campana dop, pomodorino del Piennolo, ricotta di bufala omogeneizzata e porchetta di Ariccia Igp. 

SCHEDA SAN CIRO Ciro Di Maio nasce a Frattamaggiore, un comune del Napoletano, nel 1990. Mamma casalinga, papà dal passato burrascoso. Le sue prime esperienze nel lavoro sono a 14 anni, poi si iscrive all’Alberghiero, ma a 18 anni lascia gli studi e inizia a lavorare.  Nel 2015, la svolta: trova un lavoro da pizzaiolo per una grossa catena in Lombardia, poi riesce a rilevare quella pizzeria assieme a sei soci, infine diventa titolare unico. È così che è iniziata l’avventura “San Ciro”, il suo locale a Brescia (vicino al multisala Oz, in via Sorbanella) che oggi impiega una quindicina di persone ed è noto per la veracità delle sue pizze, ma anche per il suo menù alla carta di alta cucina. Un locale amato perché rappresenta la tradizione napoletana, a partire dagli ingredienti: olio dop, mozzarella di bufala campana dop, pomodorino del Piennolo, ricotta di bufala omogeneizzata e porchetta di Ariccia Igp. Fondamentale è la pasta: ogni giorno viene scelto il livello esatto di idratazione, in base all’umidità di giornata. In menù ha la pizza verace, ma anche il battilocchio, la pizza fatta da un impasto fritto nell’olio bollente e subito servito avvolto in carta paglia. Le pizze sono tutte diverse, sono fatte artigianalmente. Ciro lo ripete spesso. “Mi piace tirare le orecchie alle pizze, ognuna ha il suo carattere e deve mostrarlo, odio le pizze perfettamente rotonde e se c’è più pomodoro da una parte rispetto ad un’altra è perché usiamo pomodori veri”. Molti i vip che lo amano, le pareti del suo ristorante sono piene di fotografie. Tra le altre anche Eva Henger, che è stata a cucinare pizze una sera da lui. Senza dimenticare i giocatori del Brescia Calcio e del Germani Brescia, che quando possono, anche dopo le partite, lo passano a salutare. Ciro ama le iniziative benefiche. Oltre al lavoro in carcere per formare i detenuti a diventar pizzaioli, Ciro si è dedicato anche alla formazione nel Rione Sanità di Napoli, un quartiere che gli ricorda la strada in cui è cresciuto, via Rossini a Frattamaggiore. L’istituto che ha accolto il suo progetto è stato l’Istituto alberghiero D’Este Caracciolo, ha portato a termine delle lezioni online a dei ragazzi che seguono l’indirizzo enogastronomico e l’indirizzo sala e accoglienza.


NOSTALGIA CANAGLIA A JESOLO, EVENTO ANNI NOVANTA AL MARINA CLUB COI VIP DELLA PADEL CUP

Inizia il quindicesimo tour estivo di “90 Wonderland”, format premiato ai Dance Music Awards come migliore in Italia. Venerdì 14 giugno il format “90 Wonderland” porta sulle spiagge veneziana Jurassik Park e Baywatch, ma anche Mario Bros e giganteschi pacchetti delle gommose Morositas. Si balla con le hit anni Novanta, dai Nirvana a Corona. Sarà il raduno di due generazioni diverse, i giovani di oggi (e quelli di un tempo), attese migliaia di persone al Marina Club di Jesolo. Presenti anche alcuni dei volti noti della Padel Cup. Ingresso gratuito

Il prossimo sabato 14 giugno il Marina Club di Jesolo Lido si trasformerà in un tempio degli anni ’90. La storico locale ospiterà il format “90 Wonderland” che sta facendo ballare (e rivivere con nostalgia quei momenti) centinaia di migliaia di persone che amano il format che si celebrerà in una quarantina tra piazze e discoteche di tutta Italia ed è destinato a far ballare circa centinaia di migliaia di persone questa estate. Un format nostalgico, capace di unire due diverse generazioni che per una notte vogliono rievocare una decade storica. Quest’estate 90 Wonderland festeggia la quindicesima stagione in un format che recentemente è stato premiato anche ai Dance Music Awards, gli “Oscar” del clubbing nazionale sia nella categoria “evento” (al secondo posto) che in quella “format” (al primo posto a livello nazionale).

Va detto che Jesolo, il 13 e il 14 giugno si illumina con la Vip Padel Cup. Due giorni con intense sfide al mattino e al pomeriggio al Repubblic Village. Ricco il parterre di ospiti da Luca Toni ad Antonio Cabrini. Quindi Kristian Ghedina, Mirko Bergamasco, Vincent Candela, Marco Osio, Tomas Locatelli, Jimmy Ghione, Moreno Morello, Gigi Di Biagio e Debora Compagnoni presente con l’associazione benefica “Camminare per la vita”.

Alcuni degli ospiti saranno presenti all’evento del Marina Club di Jesolo, che rappresenta una delle migliori discoteche con ristorante di Jesolo dove si può cenare e ascoltare la miglior musica italiana ed internazionale, qui si mangia e si balla sotto le stelle godendosi un panorama spettacolare. La proposta del Marina Club di Jesolo, discoteca immersa in un giardino di 5000 metri, è da sempre al centro dell’attenzione degli amanti della movida. Ospiti famosi al Marina Club di Jesolo sono stati Arisa, Dolcenere, Mario Biondi, dj famosi  e artisti internazionali di musica Jazz e Blues. 

Il prossimo 14 giugno l’atmosfera sarà dominata dal format iconico per gli amanti degli anni dei Nirvana e del primo Jovanotti. Sul palco ci saranno anche i figuranti come Spider Man e Mario Bros accompagnati da scenografie, come quella per Jurassic Park, ma anche la presenza di ballerine in stile “BayWatch”, il format televisivo Stranamore per chi cerca l’anima gemella e giganteschi pacchetti di chewing gum Brooklyn (ma anche le gommose Morositas) accompagnati dalle Wonder girls. Alla consolle, tutte le hit pop, rock e dance mixate, brani indimenticabili da cantare a squarciagola e i singoli che hanno scalato le classifiche di un decennio glorioso. A completare lo show una serie di effetti speciali e una super video sigla: un’ondata di musica e spettacolo, una festa ricca di animazione, dj, ballerini, personaggi iconografici, gadget, effetti speciali e  video show. Per l’occasione l’ingresso sarà gratuito.

Anche per questo il 90 Wonderland è il più grande party show anni Novanta d’Italia. La direzione del team di lavoro è curata da Willy Bergamin, 44enne direttore artistico di Padova, Francesco Ciconte, 38enne product manager calabrese trapiantato nel Vicentino, e Davide Menegazzo, 41enne manager gestionale di Vicenza. La loro passione – e la loro comune età – li hanno fatto ideare il format ancora nel 2008. Nel corso degli anni sono riusciti ad organizzare quasi 400 eventi, in media una ventina ad ogni stagione con picchi di una settantina all’anno in tutta Italia. Va precisato che il team organizzativo dei tre propone anche altri due format, uno dedicato agli anni Duemila (il Duemila Wonderland) e l’altro è il fratello minore del decennio precedente, il “It’s 90 Time – Il party anni 90”. Una macchina da divertimento senza pari, capace di gestire circa 150 serate nel corso dell’anno. 

Ma adesso il loro pensiero è tutto concentrato sul nuovo tour “Torniamo a farvi divertire senza inibizioni in tutta Italia con il ciclo di eventi più fresco e positivo di sempre”, conclude Francesco Ciconte, product manager dell’evento. “Il nome del nostro tour di quest’anno nasce dalle emozioni che proviamo quando saliamo sul palco e vediamo il nostro pubblico ballare e divertirsi. Questa è la nostra ispirazione e la nostra motivazione per cercare di creare ogni volta qualcosa di originale e autentico. Continueremo a lavorare duramente per mantenere vivo questo ideale, siamo orgogliosi di far vivere l’unica festa incredibilmente contemporanea che ci riporta in un passato che vorremmo rivivere ogni giorno”.

SCHEDE DI APPROFONDIMENTO

LE HIT CHE SI BALLERANNO Durante il format di “90 Wonderland” si suoneranno  le più belle hit pop, rock e dance anni 90 mixate a raffica,  brani indimenticabili da cantare e i singoli che hanno scalato le classifiche dal 1990 al 2000. Eccone alcune: Green Day Basket Case // Corona The Rhythm Of The Night // Snap Rhythm Is A Dancer // Ice Mc Think About The Way //La Bouche Sweet Dreams // Spin Doctors Two Princes // Datura Yerba Del Diablo // Alexia The Summer Is Crazy// Haddaway What Is Love // Eiffel 65 Blue // Gigi D’agostino L’ Amour Toujours // Vengaboys Boom, Boom, Boom, Boom!! // The Soundlovers Surrender // Aqua Barbie Girl // 883 Hanno Ucciso L’uomo Ragno // The Prodigy Firestarter // Lunapop 50 Special // Captain Hollywood More And More // Mabel Bum Bum // Prezioso & Marvin Tell Me Why // Da Blitz Let Me Be // Dr. Alban It’s My Life // Kim Lukas Let It Be The Night // Robert Miles Children // Take That Back For Good // Red Hot Chili Peppers Californication // Britney Spears Crazy // Gun’s N’ Roses Knockin On Heaven’s Door Ace Of Base All That She Wants // Usura Open Your Mind // Spice Girls Wannabe // Backstreet Boys I Want It That Way // Blur Song 2 // R.E.M. Losing My Religion // Neja Restless // The Chemical Brothers Hey Boy Hey Girl // Modo Einszwei Polizei // Nirvana Smells Like Teen Spirit.


BIKE PARK PLAN DE CORONES: LA STAGIONE 2024 È ENTRATA NEL VIVO

Gli appassionati della mountain bike Gravity hanno iniziato a gustare a pieno, ancora una volta, i sentieri della rinomata destinazione altoatesina. La stagione è ufficialmente iniziata e biker già da qualche settimana hanno iniziato a scoprire e assaporare alcune delle novità 2024. Lo storico e famoso sentiero Herrensteig, uno dei più lunghi e sfidanti dell’interno arco alpino presenta infatti nuove varianti insieme a un importante lavoro di reshape. La prima parte è stata trasformata in una adrenalinica jump line di circa 600-800 m, fino ad arrivare alle prime curve in direzione Ovest.

Aperture programmate e lavori di reshape

Dopo l’apertura degli impianti Ruis, Piz de Plaies, Olang 1+2, all’appello manca solo l’impianto Ried/Gipfelbahn che aprirà il 7 luglio. Ma già da qualche giorno praticamente tutta la rete sentieristica del Bike Park Plan de Corones è a disposizione degli appassionati.

Anche la sequenza Gassl + Dragon Trail presenta un importante intervento di reshape, insieme a un utile tappeto di risalita alla stazione a valle di Gassl, per accedere con facilità a una serie di diversi drop.

Da non perdere una giornata speciale dedicata alla pulizia e manutenzione collettiva dei sentieri: Trail Care Day sarà un momento di condivisione e divertimento, chiusa in modo perfetto con il BBQ finale. State sintonizzati sul sito e sui profili Social del Bike Park Plan de Corones per il programma dettagliato!

Bike Park Plan de Corones: le tariffe 2024

L’accesso al divertimento al Bike Park Plan de Corones parte dal biglietto giornaliero, con rispettivi prezzi di 49 e 34 € per Adulto e Junior. Esistono anche le formule plurigiornaliere, così strutturate: 2 giorni 89/62 €; 3 giorni su 4 a 119/83 €; 5 giorni su 7 a 149/104 € (Adulto/Junior). Novitá 2024: per chi acquista online una di queste formule con almeno 48 ore di anticipo è previsto uno sconto del 5% sul Bikepass!

I prezzi per gli abbonamenti stagionali sono invece di 299 € per Adulto e 210 € per Junior.

A questo proposito, per i primi 100 appassionati che acquisteranno l’abbonamento stagionale di ricevere un regalo esclusivo: uno zaino tecnico, omaggiato da Cube, nuovo partner tecnico per i prossimi tre anni del Bike Park di Plan de Corones.

Sul sito ufficiale potete trovare gli orari d’apertura dettagliati e le tariffe degli impianti di risalita, oltre alle offerte speciali dei bike hotel, i corsi di mountain bike e gli eventi in programma.

Tutte le informazioni utili per programmare la tua vacanza in mountain bike nel Bike Park Plan de Corones sono accessibili sul sito ufficiale.

Gravity Card ritorna per il 2024

Una delle grandi novità dell’anno passato, il prestigioso circuito Gravity Card, ritorna più in forma che mai per il 2024.

In pratica è un abbonamento stagionale per biker che permette di accedere a tutte le destinazioni partecipanti – 32 in sette Paesi europei – con un solo pass, senza pagare alcuna tariffa durante la visita a questi bike park.

L’abbonamento è valido fino al 10 novembre 2024 e ha le seguenti tariffe: Adulti 629 €; Junior (2005-2007) 469 €; Bambini (2008-2017) 315 €.

La Gravity Card funziona in pratica come un abbonamento stagionale che permette di visitare ogni meta del circuito in modo illimitato durante la stagione d’apertura, compresi i 18 trail serviti dai cinque impianti di risalita di Plan de Corones. Trovate tutti i dettagli sul sito di Gravity Card.

Dolomiti Bike Galaxy

Chi invece desidera frequentare le migliori destinazioni a misura di mountain bike delle splendide Dolomiti, trova l’offerta perfetta per soddisfare la propria fame di divertimento unito ad ambienti unici che il mondo intero ci invidia.

L’apertura degli impianti di risalita di Plan de Corones, che da ormai un decennio fa parte del Dolomiti Supersummer, nella bella stagione dà l’accesso a un’ampia rete di sentieri e percorsi per ogni amante della montagna, dai trekker ai biker.

L’estate 2024 offre 140 impianti in tutte le 14 valli dolomitiche, per 3.000 chilometri quadrati di paesaggi montani da sogno, che ospitano più di 400 km di tracciati a misura di mountain bike con oltre 24 mila metri di dislivello negativo. Un’offerta davvero ampia, capace di soddisfare sia i biker alle prima armi sia gli appassionati più esperti.

L’offerta di Dolomiti Supersummer è flessibile, partendo dal pass giornaliero – o plurigiornaliero – e finendo con quello stagionale, in modo da organizzare al meglio la propria vacanza attiva in Dolomiti. Di seguito i prezzi per gli abbonamenti. Stagionali: Adulto 400 €; Junior (<16 anni, nati dopo il 01/01/2008) 280 €; Bambini (<8 anni, nati dopo il 01/01/2016) 200 €. Giornaliero: Adulto 62 €; Junior (<16 anni) 43 €. Tessera a scelta 3 giorni su 4: Adulto 135 €;

Junior (<16 anni) 95 €. Tessera a scelta 5 giorni su 7: Adulto 175 €; Junior (<16 anni) 123 €.Trovate le tariffe dettagliate sul sito di Dolomiti Bike Galaxy.

Migliaia di giovani a palermo per Galactica – Unlocked music festival tra musica e impegno sociale

Il primo giugno i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo sono stati invasi da migliaia di giovani provenienti da tutta Italia per partecipare al Galactica, una maratona musicale organizzata dallo storico club Cocoricò di Riccione, ospitata dall’Unlocked Music Festival. Questo evento, parte del progetto “Musica e Legalità”, ha rappresentato un’importante occasione per sensibilizzare i giovani su temi sociali rilevanti come il contrasto alle tossicodipendenze e alla violenza di genere, utilizzando il potente veicolo della musica

La giornata del primo giugno è stata un successo straordinario, alternando esibizioni di artisti internazionali di altissimo livello a momenti di approfondimento sui temi del disagio giovanile. Sul palco si sono esibiti artisti del calibro di Amelie Lens, Indira Paganotto, il duo italiano 999999999 (Nine Times Nine), Ankkh, Dyen, Mattia Trani, Sara Landry, e Kiki Feel. Le performance visive, curate da Massimo Tomasino, lighting designer di fama internazionale, hanno reso l’esperienza ancora più coinvolgente e memorabile.

Vincenzo Grasso, organizzatore dell’evento, ha espresso la sua gratitudine verso tutti coloro che hanno reso possibile questo straordinario evento. “Ringrazio tutti i presenti e le autorità per aver sostenuto l’organizzazione di questo evento. Attraverso il linguaggio universale della musica, sono stati affrontati temi importanti”, ha dichiarato Grasso. “Temi legati al contrasto alle dipendenze di ogni tipo, dalle sostanze stupefacenti all’alcol, alla salute. I contenuti proposti hanno utilizzato, rispetto ai tradizionali luoghi istituzionali, un contesto più̀ ‘leggero’ ed informale legato alla musica ed all’intrattenimento”.

Grasso ha inoltre sottolineato il valore che eventi di questo tipo hanno per il territorio in termini di indotto turistico e visibilità. “Eventi come il Galactica non solo offrono ai giovani occasioni di svago e riflessione, ma portano anche un significativo impatto economico per il territorio. Migliaia di visitatori, provenienti da diverse parti del paese, contribuiscono all’economia locale attraverso la fruizione di servizi come hotel, ristoranti e trasporti. Inoltre, la risonanza mediatica di un evento di questa portata eleva la visibilità di Palermo a livello nazionale e internazionale, promuovendo la città come un centro vitale per la cultura e l’intrattenimento”.

Grasso ha riconosciuto il contributo fondamentale delle istituzioni e dei partner dell’evento: “Il merito di aver diffuso questo messaggio va alle realtà che hanno collaborato con l’organizzazione. I partner istituzionali, come il Comune di Palermo, l’Assessorato Cultura di Palermo, i Cantieri Culturali, il Progetto Musica e Legalità, e l’Associazione Contra, così come le autorità presenti, tra cui le Forze dell’ordine, la Questura, la Prefettura e il Personale Sanitario, hanno permesso l’ottima riuscita dell’evento”.

Un ringraziamento speciale è rivolto al main sponsor e partner tecnico, TicketSms. “TicketSms ha svolto un ruolo cruciale nella perfetta gestione di tutto il comparto ticketing, garantendo funzionalità ed efficienza nel servizio ai clienti. Il loro impegno è stato determinante per il successo dell’evento”, ha affermato Grasso. 

Armando Castaldo, marketing manager della tech company bolognese, ha condiviso l’orgoglio di essere stati partner di questo importante happening. “Sosteniamo la musica live e gli eventi del clubbing cercando di portare al loro interno la nostra sensibilità green. Il nostro impegno etico e sostenibile si riflette nelle scelte che facciamo ogni giorno, sia come persone che come azienda, tra queste la decisione di adottare un sistema di biglietteria completamente paperless”, ha dichiarato Castaldo.

Un ringraziamento speciale è stato rivolto anche ai media partner, tra cui Radio Time, e ai partner tecnici come Finocchiaro, Arma Rent, e Selespurghi. Il supporto di altri sponsor come Ploom, Ciccio’s Burger, Cucine in Cloud e Medio Oriente è stato essenziale per il successo dell’evento. “Ringrazio anche Redbull e Peroni per il supporto tecnico nella gestione dell’area “food & beverage”, ha aggiunto Grasso.

Infine, un ringraziamento doveroso va a tutti i componenti della produzione, dello staff tecnico, amministrativo e legale, senza i quali l’evento non sarebbe stato possibile. Un applauso particolare alla security, al personale sanitario, ai barman, ai fattorini e a tutti coloro che hanno ricoperto ruoli fondamentali nell’organizzazione del concerto: dal responsabile di palco ai tecnici del suono, dai fotografi ai videomaker, dai coordinatori dei volontari agli addetti alla logistica e alla sicurezza.


PADOVALAND, IL PARCO ACQUATICO INAUGURA LA STAGIONE SABATO 8 GIUGNO

Le storiche piscine padovane tornano l’8 giugno, saranno aperte durante l’estate tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. La novità: ogni domenica sera dj set, sarà possibile fermarsi al chiringuito anche dopo la chiusura delle piscine. L’area è tra le più grandi d’Italia: 50 mila metri quadri di verde e piscine, oltre 20 scivoli e una decina di attrazioni. Si conferma la dog area, c’è anche la convenzione con i 90 punti vendita di Alì Supermercati

Riapre sabato 8 giugno Padovaland, lo storico parco acquatico alle porte di Padova. Sarà una nuova stagione ricca di novità e divertimento. Il parco sarà aperto quest’estate tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Dopo gli interventi strutturali degli scorsi anni in ottica del rispetto delle norme di sicurezza e il rifacimento delle reti di approvvigionamento e delle pompe per il risparmio e il riuso dell’acqua, la grande novità di quest’anno è l’intrattenimento musicale la domenica. Nella zona del chiringuito, collocato di fronte alla celebre “piscina delle onde”, dalle ore 15 e fin dopo la chiusura delle piscine (programmata per le ore 18.30) sarà possibile sorseggiare cocktail nel bar al ritmo dei dj set, il modo perfetto per gustarsi il tramonto e le ultime ore del week end. 

Per Padova inizia così una nuova stagione di relax, lo spazio dove godere il fresco e divertirsi sugli scivoli porterà migliaia di persone ogni giorno in un luogo iconico a livello nazionale per il divertimento. Infatti, era il 1989 quando apriva il parco, uno dei primi in Italia, fondato al tempo da Enrico Pozzi ed ora gestito dal figlio Johnny. Un’assoluta novità al tempo, tanto che gli scivoli e le attrazioni furono fatte arrivare dalla Spagna, pioniere di questa nuova tipologia di intrattenimento. 

Oggi il parco acquatico è diventato un luogo di attrazione turistica, anche dall’estero. Molti sono i visitatori di Padova che passano alcune ore, soprattutto nel periodo del solleone estivo, a bordo piscina. Si conferma poi la presenza dei gruppi organizzati di giovani, solo dal Belgio è confermata la presenza di centinaia di ragazzi che arrivano tramite una decina di eventi programmati nel corso della stagione.

Oggi Padovaland è un moderno parco acquatico di 50 mila metri quadri totali, con un grande lago al centro e ampi spazi verdi, senza dimenticare gli spazi di accoglienza: piccoli punti di ristorazione, bar dedicati alla somministrazione di gelati e cocktail, uno shop per le esigenze last minute. 

All’interno del parco vi sono cinque grandi strutture scivolanti per adulti, un toboga (“serpentone” bianco dotato di cinque corsie che partono da varie altezze) per un totale di 20 scivoli a disposizione dei clienti. Tra questi il Kamikaze (la cima del parco dalla quale si può scivolare verso l’acqua), la Treccia (la più veloce discesa di tutto il parco, composta da quattro tubi chiusi che scendono attorcigliati tra loro), la “Pista Blanda” (scivolo con quattro corsie affiancate, ideale e amato da chi piace sfidarsi e gareggiare con i propri amici), il “Twin Slide” (due semplici tubi neri per una veloce scivolata al buio, per i più piccoli).

Ci sono poi le altre attrazioni. I gommoni, ciambelle in gomma dalle quali si può di interagire e giocare con gli amici durante la discesa. Il pallone con corde, una mezza palla gonfiabile ampia diversi metri da scalare con delle corde mentre l’acqua cade dall’alto rendendo scivolosa la superficie di arrampicata, senza dimenticare la piscina con onde artificiali più grande d’Italia e lo specchio d’acqua che parte da zero e arriva sino a 190 centimetri di profondità, ideale per tutti i bagnanti. Poi gli idromassaggi, per un momento di relax, e il campo da pallavolo per una partita con gli amici.

Particolarmente apprezzata anche la zona acquatica per i bimbi più piccoli. Una piscina dedicata che parte da zero e arriva solo a settanta centimetri di profondità, attrezzata con un castello con arrampicate e tre scivoletti, un fungo con acqua dall’alto con tre scivoli, la mini pista blanda e il mini toboga. 

In ottica green, gli ombrelloni sono stati tutti realizzati con ombrello in paglia, per una sensazione di freschezza e maggior naturalità. Infine spazio anche ai cani con una “dog area” particolarmente curata (utilizzabile su prenotazione). Non un’area cani comune, ma piccole zone private recintate con sdraio ed ombrellone, dove poter lasciare libero il proprio cane.

Infine, da segnalare che si rinnova la partnership con Aliper. I punti spesa raccolti nei 90 punti vendita del marchio daranno la possibilità ai clienti di ottenere un ingresso agevolato.

Per maggior informazioni: www.parcopadovaland.it